L'editoriale di Thomas Di Fiore

Socio Consigliere dell'associazione
AQ Caput frigoris

Una nuova depressione attraverserà la penisola, con fenomeni, anche forti sulle zone alpine

Editoriale del 25/04/2017

In questa settimana già in corso, partiamo quindi con un paio di giorni di ritardo. Dopo le condizioni fredde dei giorni della scorsa settimana, con delle nevicate fino alle basse quote sulle regioni del centro-sud, le temperature sono tornate ad aumentare nuovamente, ovunque, per il ritorno delle condizioni anticicloniche. La situazione barica che vedevano comunque la settimana scorsa i modelli matematici, ora sembra che siano un po' cambiate, in quanto, l’aria fredda che sembrava essere nuovamente presente anche sulla fascia peninsulare, ma questa volta dai quadranti nord-occidentali, ora appare presente lungo l’arco alpino con fenomeni anche intensi, nevosi anche oltre i 1500 m in qualche caso. Altrove, mentre il minimo depressionario scenderà verso sud-est, delle correnti da libeccio apporteranno delle piogge, anche sui versanti tirrenici. Mercoledì, 26 Aprile, avremo una blanda depressione allungata dall’ est Europeo, verso la Spagna, la quale attirerà delle correnti abbastanza fredde da nord-est sull’arco alpino, con delle piogge e delle nevicate oltre i 1700 m circa. Fenomeni anche sulla Val Padana, Liguria e Toscana. Altrove cielo tra poco nuvoloso come al sud a variabile, nelle aree centrali. Temperature stazionarie al nord, in aumento sul centro e al sud (12°c ad 850 hpa all’incirca), per venti da libeccio. Giovedì, piogge al nord ed al centro, nuvoloso al sud, temperature in aumento sulle regioni meridionali di qualche grado, sempre per venti da sud-ovest. Non sono esclusi i classici venti di caduta sui versanti adriatici. Venerdì, maltempo diffuso sul Triveneto e a carattere sporadico lungo tutta la penisola. Temperature in calo sul nord e sulle regioni centro-settentrionali, stazionarie tra le centrali adriatiche e parte del sud. In aumento sulla Sicilia. Sabato, ancora rovesci tra la Puglia, la Calabria, Basilicata e la Sicilia. Altrove tempo migliore, con cielo poco nuvoloso salvo degli addensamenti in prossimità dei monti. Qualche debole fenomeno anche sul Friuli.Temperature in calo, sui versanti adriatici ed al sud. Infine Domenica, ultima giornata di Aprile, la quale non appare tanto malvagia un po' ovunque e con le temperature in ripresa su tutto il centro-nord.

In Abruzzo
Le condizioni meteo sono tornate abbastanza buone se vogliamo, ma comunque tra Giovedì e Venerdì avremo delle occasioni per dei fenomeni anche a carattere moderato su buona parte del territorio Abruzzese. Non farà freddo, poiché come già abbiamo accennato, avremo delle correnti da sud-ovest, molto miti. Week end con qualche incertezza Sabato, meglio Domenica.

Thomas Di Fiore


Free Web Counter