L'editoriale di Thomas Di Fiore

Socio Consigliere dell'associazione
AQ Caput frigoris

Possibilità di qualche rovescio pomeridiano su alpi ed appennini. Clima molto mite

Editoriale del 14/09/2020

Arrivati a metà Settembre, notiamo che le condizioni meteo, appaiono sempre simil estivi su gran parte del territorio italiano, per il rinforzo delle condizioni anticicloniche. Tuttavia, però, qualche rovescio pomeridiano, potrà essere presente sui rilievi montuosi alpini ed appenninici. Lunedì 14, al mattino, il cielo si presenterà poco nuvoloso un po' ovunque. Tendenza ad un aumento di quest’ultima al nord, specie zone alpine, parte dei rilievi montuosi del centro e del sud. Possibilità di precipitazioni tra il pomeriggio e la sera sulle alpi occidentali, qualche area dell’appennino centrale, mentre dei rovesci un pochino più accentuati potranno trovare spazio sulla Lucania. Temperature pressochè stazionarie, ventilazione da ovest lungo il tirreno, da est sull’adriatico, variabile come direzione sulle regioni settentrionali. Martedì, al mattino, sempre condizioni di tempo generalmente buono, seguiranno tuttavia degli addensamenti associati a delle precipitazioni sulle alpi lombarde e più accentuate tra Umbria, Marche meridionale, Lazio, Abruzzo, Molise, Lucania. Venti non differenti dal giorno precedente, temperature stazionarie. Mercoledì, nel corso del pomeriggio, appaiono abbastanza possibili dei fenomeni anche di moderata intensità lungo le aree alpine e sulla dorsale appenninica. I venti non cambieranno di molto rispetto al giorno prima, temperature in leggero calo al centro sud. Giovedì, venti da nord est, o tutt al più in rotazione da nord ovest nel corso del pomeriggio sulla fascia peninsulare, saranno possibili delle piogge nel corso del pomeriggio, lungo l’arco alpino e su tutta la dorsale appenninica, a carattere di rovescio. Temperature in lieve calo ma sempre abbastanza miti per il periodo in essere ( +14°c ad 850 hpa). Venerdì, buono quasi ovunque al mattino, non mancherà qualche precipitazione lungo le aree prealpine ed in qualche località appenninica, a carattere sparso. Ventilazione moderata con dei rinforzi da nord est, soprattutto nella fascia peninsulare, temperature in aumento di un paio di gradi sulla Sardegna, Sicilia e lungo i versanti tirrenici. Stazionarie altrove. Sabato, al momento non appare tanto malaccio, in quanto durante le ore pomeridiane, solo al nord ovest sembrano possibili dei rovesci sparsi. Sulle rimanenti zone qualche debole ed isolato fenomeno di poco conto. Temperature in aumento lungo l’arco alpino, stazionarie sul resto della penisola ( tra 15 e 17°c ad 850 hpa); ventilazione come il giorno precedente. Infine Domenica, ove non saranno da escludere dei rovesci sul nord ovest e lungo le alpi e prealpi centrali. Qualcosa di poco conto sul triveneto e lungo l’area appenninica. Temperature stazionarie ventilazione dai quadranti nord orientali lungo l’adriatico, da ovest sulla fascia tirrenica.

In Abruzzo
A parte dei rovesci che appaiono ben organizzati per Martedì pomeriggio, per il resto non sembra che succederà qualcosa di importante. Non si escludono dei fenomeni deboli ed isolati pomeridiani, negli altri giorni, ma nulla di che. Temperature sui valori di circa + 14/15°c ad 850 hpa, per cui sarà mite non solo in basso, ma anche nei centri abitati posti a quote oltre i 1000 m, venti in genere da nord est.

Thomas Di Fiore


Free Web Counter