Ubicazione geografica Ubicazione fisica
  • Latitudine
  • 42° 55' Nord
  • Altezza termoigrometro
  • 200 cm
  • Longitudine
  • 13° 26' Est
  • Schermatura
  • Schermo passivo ventilato
  • Altitudine
  • 986 metri s.l.m.
  • Tipologia
  • Extra urbana
  • Posizione del luogo
  • Collina
  • Terreno
  • Tetto
  • Clima
  • Df scala Koppen
  • Altezza anemometro
  • 220 cm
    Strumentazione
    Stazione meteo LA CROSSE 2355
    Descrizione morfologica e climatologica della località

    Aringo è una frazione di Montereale, piccolo paese dell'Alta Valle dell'Aterno, situato alle pendici del Monte Civitella (Monti dell'Alto Aterno), nelle vicinanze della sorgente del fiume Mondragone, origine del fiume Aterno-Pescara, sulla Strada statale 260 Picente che conduce da Pizzoli ad Amatrice, a ridosso del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, guardando a sud-est verso la conca del Monrealese.

    Piccolo centro rurale della provincia dell'Aquila, sorge in una zona ricca di polle e di acque sorgive dell'Abruzzo nord-occidentale, a ridosso del confine con il Lazio nei pressi dello spartiacque primario dell'Appennino centrale e di quello secondario che divide il bacino idrografico dell'Aterno a sud da quello del Tronto a nord e quello del Velino a ovest, a poca distanza dal Passo di Montereale che mette in comunicazione la conca amatriciana con la zona dell'Alto Aterno.

    Si sviluppa lungo un pianoro in lieve pendenza sul dorso collinare, circondato dalle montagne dell'alta Valle dell'Aterno, a circa 5 km da Montereale in prossimità del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. La sua posizione più elevata rispetto ad altri paesi della zona consente di ammirare dalla parte sud del paese il panorama che si estende sulla sottostante piana di Montereale, ben visibile dal Colle dell'Ara e dal Colle della Città. Da paese diparte una strada che sale fino al Lago di Campotosto passando per Poggio Cancelli. I rilievi circostanti sono per gran parte ricoperti da boschi di cerri, castagni e faggi.

    Il clima è tipico delle località di montagna con temperature invernali che raggiungono punte minime di –20 °C e temperature estive decisamente più alte che possono superare i 30 °C nei periodi più caldi. Il paese è caratterizzato da numerosi vicoli che si diramano internamente dalla strada principale e da sentieri e vecchie mulattiere che si sviluppano esternamente al centro abitato. Caratterizzato da attività legate soprattutto all'agricoltura e alla pastorizia, è oggi abitato da pochi nuclei familiari. Il numero dei residenti non supera le 50 unità, anche se nei fine settimana e soprattutto durante il periodo estivo si verifica un ritorno consistente verso questa località da parte di villeggianti.

    Foto

    Dettaglio stazione meteo

    © Copyright
    L'uso e la pubblicazione dei dati meteo e delle immagini da parte di terzi, è proibito, se non espressamente autorizzato dall'associazione "L'Aquila Caput frigoris"

    Free Web Counter